Armenia per monti e per valli tra fortezze, monasteri e petroglifi


Trekking in Armenia

Ci aspettano spazi sconfinati, bellissimi e tortuosi canyon, ardite fortificazioni vicine a sperduti monasteri, da raggiungere a piedi, passo dopo passo. “Original Armenia” in collaborazione con vadoevedo, offre la possibilità di esplorare un ambiente che mostra spazi infiniti. Un territorio segnato da spettacolari canyon, intessuto da sentieri antichi che conducono a sperdute e millenarie fortificazioni, a isolati monasteri, a preistorici osservatori astronomici e a siti marcati con ancestrali e simbolici petroglifi.

Dai profumi, ai colori e ai sapori di una terra antica di storia ti invitiamo a scoprire insieme a noi la vera Armenia, quella che solo le persone del posto ti sapranno raccontare!

PROGRAMMA

1° giorno: ARRIVO IN ARMENIA

Arrivo all’aeroporto di Yerevan e trasferimento in albergo; sistemazione e pernottamento.

2° giorno: YEREVAN – KHOR VIRAP – NORAVANK – YEGHEGNADZOR

Partenza al Monastero di Khor Virap, innalzato alle falde del biblico Monte Ararat, che qui si mostra in tutta la sua austera maestà. Successivamente visitiamo la regione vitivinicola armena (qui si lavora il vino da oltre 6.100 anni fa, datazione al carbonio 14 scoperta nella grotta Areni 1).

Escursione di 3 km ca. da Areni al Monastero di Noravank, capolavoro del grande scultore e architetto medievale Momik. L’escursione si svolge su sentiero panoramico che guarda la gola, formata dal Fiume Amaghu, le cui pareti, complice il sole, si colorano di un particolare rosso mattone. A seguire, visita di un’azienda viti-vinicola biologica con degustazione.

Il Monte Ararat sovrasta il Monastero di Khor Virap

3° giorno: YEGHEGNADZOR – SMBATABERD – YEGHEGIS – YEGHEGNADZOR

Escursione di 12 km ca. verso la Fortezza di Smbataberd e il Monastero di Tsakhats Kar, ambedue alti, sulle propaggini montuose del villaggio di Yeghegis (chiesa di San Zorats, riservata alla benedizione delle truppe che partivano per la guerra; cimitero medievale ebraico).

Le affascinanti montagne della vallata di Yeghegis

4° giorno: YEGHEGNADZOR – TANAHAT – GNDEVANK – SHAKI – SISIAN

Visita al Monastero di Tanahat, solitario e discosto da qualsiasi corrente di traffico ospitava nel XIII secolo, l’Università di Gladzor, una delle più antiche e prestigiose del vicino Oriente. Con una breve digressione si visita il Monastero di Gndevank del X sec., recentemente riaperto, restaurato e rimesso in funzione.

Escursione di 12 km ca. in discesa dal Gndevank, da 1560 m a 1335 m, su sentiero spettacolare dentro il fondo del canyon formato dal fiume Arpa.

5° giorno: SISIAN – UGHTASAR – KARAHUNJ – GORIS

Partenza per Ughtasar la cui vetta, che si raggiungerà in vettura fuoristrada, è piena di petroglifi o incisioni rupestri. Impressi nelle rocce in epoca neolitica la loro quantità fa dedurre che quest’area fu abitata per migliaia di anni (fin dal 12.000 a. C.). Le pitture rupestri di Ughtasar sono incisioni fatte con strumenti litici sulle pietre vulcaniche di colore nero e grigio. I petroglifi sono commemorativi della vita e delle prodezze dei defunti, narrano di tradizioni di miti e di tribù, di sentimenti, di sensazioni, di credenze, di vittorie e sconfitte degli antenati. Passeggeremo in libertà tra tale arte rupestre in un contesto paesaggistico incredibile arricchito da un pittoresco lago vulcanico.

A seguire, visita all’osservatorio astronomico preistorico di Karahunj dove si potranno ammirare degli antichissimi menhir del peso di alcune tonnellate ciascuno. Infissi sul terreno a formare un uccello ad ali spiegate, con al centro un uovo, che a sua volta pare coronasse un tempio. Alcuni chiamano questo sito la “Stonehenge armena” ma Karahunj è tuttavia molto più antica. L’escursione di questa giornata è di 15 km ca. Proseguimento per Goris, cittadina capoluogo di regione. 

Le pietre forate. Karahunj osservatorio astronomico del V millennio a. C.

6° giorno: GORIS – KHNDZORESK – TATEV – YEGHEGNADZOR

Visita al villaggio troglodita di Khndzoresk abitato dalla preistoria fino agli anni ’50 del novecento. Il villaggio è ubicato ai bordi di un suggestivo canyon e viene raggiunto attraverso un ponte tibetano. Escursione di km 6 in discesa (da 1500 m a 1000 m) nella gola del Fiume Vorotan, passando per l’eremo abbandonato di Tatevi Mets Anapat, fino al Ponte del Diavolo.

Visiteremo il Monastero di Tatev: il più singolare d’Armenia perché circondato su tre lati dallo strapiombo formato dal canyon del Fiume Vorotan. L’edificio è raggiungibile utilizzando la funivia più lunga del mondo (una sola campata di quasi 6 km). Si continua puntando verso Nord ritornando a Yeghegnadzor.

Astvats indz ta tev

7° giorno: YEGHEGNADZOR – PASSO SELIM – NORADUZ – LAGO SEVAN – SEVANAVANK – DILIJAN

Tappa di trasferimento. Si visitano: il Caravanserraglio medievale di Selim (anno 1332); il cimitero medievale di Noraduz, che conserva quasi mille khachkar (sono croci scolpite come ricami su pietra di tufo, che connotano tutto il territorio armeno); il Monastero della penisola di Sevan e la strada Sharambeyan, che mostra la vecchia Dilijan.

Il caravanserraglio medievale di Selim 1332. Armenia lungo la via della seta

8° giorno: DILIJAN – PARCO NAZIONALE DI DILIJAN – HAGHARTSIN – GARNI

Escursione di 12 km ca. nel Parco Nazionale di Dilijan fino a raggiungere il Monastero di Haghartsin. Il Parco conserva numerose specie endemiche sia vegetali che animali alcune delle quali in pericolo di estinzione.

Trekking sui sentieri fioriti del Dilijan National Park

9° giorno: GARNI – GEGHARD – YEREVAN

Visita al Monastero di Geghard patrimonio Unesco. Parzialmente scavato nella montagna il monastero si trova nei pressi di una sorgente d’acqua ritenuta miracolosa. Lungo il cammino per arrivare al Tempio di Garni di epoca romana, si ammira una estesa formazione rocciosa di basalto detta “a canne d’organo”. 

Nel pomeriggio rientro a Yerevan e visita alla casa-museo di Martiros Saryan, uno dei più famosi ed ammirati pittori armeni vissuti a cavallo dei secoli XIX/XX. Poeta del paesaggio e del colore, Saryan è considerato l’impressionista armeno e incarna il simbolo artistico dell’Armenia stessa. La sua produzione pittorica si caratterizza per un particolare spirito filosofico e si concretizza in una visione “radiosa” del mondo. Se la programmazione cittadina di Yerevan lo consente, partecipazione ad uno spettacolo musicale o all’opera, nell’apposito teatro.

Il monastero di Geghard

10° giorno: YEREVAN

Visita al Museo Nazionale della Storia dell’Armenia che consentirà di ottenere, seppur in modo sintetico, un inquadramento storico-sociale del territorio armeno e della civiltà che su di esso si è evoluta nel corso dei secoli. 

Visita al Tsitsernakaberd (fortezza delle rondini) monumento commemorativo del genocidio armeno e al relativo museo. Il museo raccoglie le testimonianze scritte e le immagini del primo e pianificato stermino di massa del’900 perpetrato dal governo dei “giovani turchi”.

Passeggiata alla “Cascade”: una monumentale scalinata che sale sul fianco di una collina intervallata da statue, aiuole fiorite, sculture, istallazioni artistiche e fontane. Dalla sommità della Cascade si gode di una vista estesissima su tutta la città e sul biblico Monte Ararat. 

Yerevan luci e arte | Cascade

11° giorno: 

Partenza per il rientro.

Categoria: Trekking rivolto a Gruppi e Associazioni
Durata totale: 11 giorni
Giorni di trekking: 6
Periodo: in estate
Difficoltà: ( E ) itinerario escursionistico riservato ad escursionisti con pratica di trekking di più giorni (medio-facile)
Partecipanti: min 10 max 25
Pernottamento: in alberghi e B&B
Quote di partecipazione: da conteggiarsi in riferimento al numero dei partecipanti. Quotazione immediata a richiesta

in collaborazione con

OriginalTour LLC | Via Vardanants, 98/20 | 2002 Vanadzor (Armenia)

Prenota il tuo viaggio

Nome e Cognome (richiesto)

Indirizzo

Telefono (richiesto)

E-mail (richiesto)

Il tuo messaggio (indicare le date o il periodo richiesto ed il numero di partecipanti)

Accetto l'informativa sulla privacy

Compilando questo modulo potrai richiedere informazioni, i dati personali anagrafici e di contatto volontariamente forniti verranno trattati nel rispetto dei limiti e delle condizioni posti dal Regolamento UE n. 2016/679 per la finalità di adempiere alla tua richiesta contrattuale e, dunque, di consentire l'invio e il ricevimento della newsletter. I tuoi dati non verranno diffusi. Per esercitare i diritti di cui all'art. 15 del Regolamento UE n. 2016/679 nonché gli ulteriori diritti previsti dal Regolamento stesso (incluso, ove applicabile, il diritto alla portabilità dei dati) sarà sufficiente rivolgersi a Michele Colombini - Via C. Ridolfi, 22 - 56124 Pisa (Italia) email info@vadoevedo.it
Maggiori informazioni sono disponibili all'interno della nostra informativa privacy

Scheda Tecnica

Pur svolgendosi in aree di facile percorribilità, prive di oggettivi pericoli, il programma è adatto ad escursionisti che abbiano conseguito un discreto allenamento.

L’itinerario si propone di raggiungere e mostrare, attraversando territori di notevole pregio paesistico e talvolta stupefacente per le meraviglie che la natura esibisce, i più bei manufatti umani (fortezze, necropoli preistoriche, chiese, monasteri sede di prestigiose università medievali, ecc.) giunti a noi dall’antichità dei secoli e frutto di una orgogliosa e consolidata evoluzione civile e sociale.

Gli itinerari vengono percorsi “a piedi” e gli spostamenti sono effettuati in autovettura o minibus. Per evidenti ragioni logistiche alcuni pranzi sono forniti “al sacco” ma non per questo risultano meno appetitosi e gustosi. I pernottamenti avverranno in alberghi e comunque in strutture ricettive con letti (no tende o altre strutture improvvisate e mobili, salvo quando non espressamente previsto).

“Original Armenia” consiglia ai propri clienti di accendere una polizza di assicurazione del tipo “Europ Assistance” multigaranzie (assistenza, rimborso spese mediche, bagaglio, infortuni in viaggio con estensione della copertura agli sport pericolosi, tutela legale, responsabilità civile verso terzi).

Il presente “pacchetto” prevede prestazioni per 11 giorni / 10 notti.

QUOTE DI PARTECIPAZIONE:
da conteggiarsi in riferimento al numero dei partecipanti
QUOTAZIONE IMMEDIATA A RICHIESTA

La quota comprende i soli servizi a terra e più precisamente:

Accoglienza in aeroporto e trasferimento Zvartnots aeroporto – Yerevan e viceversa;

Presenza e servizi di un accompagnatore/guida durante il soggiorno;

Adeguato mezzo di trasporto per gli spostamenti programmati;

Soggiorno in strutture ricettive stabili di buona qualità (alberghi / B&B), con sistemazione in camere o doppie e/o triple e trattamento di pensione completa;

Autovettura fuoristrada per l’ascesa al Monte Ukhtasar;

Ingressi e degustazioni se e dove previsti/e;

La quota non comprende:

Il viaggio aereo e le relative tasse aeroportuali;

Le bevande ai pasti, salvo l’acqua;

Le spese strettamente personali, le eventuali mance e quant’altro non previsto esplicitamente nel precedente paragrafo “La quota comprende”.

Documenti necessari per l’ingresso in Armenia:

Per i turisti provenienti da un Paese facente parte dell’Unione Europea è sufficiente mostrare il proprio passaporto in corso di validità (scadenza non antecedente a sei mesi dopo quello di rientro). Non è richiesto alcun visto d’entrata e/o di soggiorno.

Info utili

Indicazioni per partecipare ad una escursione o un trekking

Il camminare stimola il pensiero, favorisce la memorizzazione e aiuta a liberare la mente e il corpo dallo stress. Camminando, sopratutto in ambiente naturale, si crea un legame tra il mondo e se stessi scaricando energie negative che con la frenesia dello stile di vita odierno vengono accumulate. Partecipa fiducioso!

Farai parte di un gruppo per alcune ore o alcuni giorni, accetta le dinamiche che si verranno a creare. Condividi le tue conoscenze e se vuoi le tue cose, gli altri faranno altrettanto con te! Vivi il gruppo!

Durante un’escursione od un trekking, potranno capitare degli imprevisti è normale; potremmo arrivare in ritardo ad una tappa, trovare un negozio chiuso dove avevamo programmato di acquistare viveri o dover affrontare altri disagi. Accetta gli imprevisti, c’è una soluzione a tutto!

Cammina con consapevolezza e scopri quel che c’è intorno a te. Scoprirai un fiore, un animale o sentirai un profumo che attirerà la tua attenzione. Non correre e resta in gruppo, seguiremo il passo del più lento!

Partecipare ad una escursione ti farà conoscere gente nuova e sarà bello scambiare le proprie esperienze con gli altri. Ma durante il cammino scopriamo anche la bellezza del silenzio e camminiamo leggeri, lontani da ansie e abitudini di tutti i giorni. Lascia quindi a casa il telefonino, per comunicazioni urgenti il cellulare della guida sarà a tua disposizione! Se  non vuoi rinunciare a portarlo con te sappi che non sarà comunque consentito tenerlo acceso durante il cammino.

Un trekking richiede buon spirito di adattamento, condividi con gli altri le tue sensazioni e informa la Guida dei tuoi problemi, se può ti aiuterà!

La Guida è a tua disposizione per risolvere ogni problema possa emergere, ma non scaricarti su di lei, confrontati con serenità se hai qualche disagio.

Nota informativa

è facoltà della Guida annullare l’escursione in caso di maltempo o di tempo incerto;

è obbligatorio l’uso degli scarponi da montagna se non indicato diversamente, ovvero la guida diffida dal partecipare all’escursione, chiunque sia sprovvisto di scarponi da montagna;

è obbligatorio rimanere in gruppo, sul percorso indicato dalla Guida senza allontanarsi;

chi si allontana dal gruppo, anche con il consenso della Guida lo fa sotto la propria responsabilità ed a proprio rischio e pericolo;

è facoltà della Guida variare il percorso e/o la meta dell’escursione in relazione alle condizioni metereologiche, alla tipologia del gruppo accompagnato o a qualsiasi altra motivazione che la Guida reputi valida a giustificare tali variazioni;

è cura della Guida calibrare l’andatura dell’escursione in base al grado di allenamento del gruppo, anche a discapito del raggiungimento della meta prevista;

Minorenni:  i minorenni possono partecipare alle escursioni solo se accompagnati da uno o più adulti loro diretti responsabili; i minorenni sono sotto la diretta responsabilità dei genitori, insegnanti, accompagnatori di ogni titolo e grado o chi per essi.

Assicurazione della Guida

La Guida è coperta da polizza RCT (responsabilità civile) sottoscritta da AIGAE (Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche). Copre la Guida associata da tutti i rischi derivanti da responsabilità diretta o indiretta di quanto dovesse accadere durante l’esercizio delle sue funzioni professionali; il massimale è di 3.000.000,00 di euro.